Il baccalà fritto è uno dei piatti più amati non solo della cucina siciliana, ma anche della cucina italiana in generale.

Oltre a essere una delle pietanze tipiche del giorno dell’Immacolata e delle feste natalizie in generale a Palermo è anche un piatto gustoso da fare in qualsiasi momento dell’anno.

Oggi vogliamo vogliamo darvi la ricetta per renderlo protagonista di una cena (o di un pranzo) in famiglia. Siete pronti?

Baccalà fritto, la ricetta

Prima di cominciare, ricordatevi che c’è differenza tra baccalà dissalato e baccalà sotto sale. Se acquistate il baccalà dissalato potrete iniziare praticamente subito a cucinare.

Se invece avete comprato il baccalà sotto sale occorreranno almeno tre giorni per dissalarlo. Per questo vi spiegheremo come fare.

Dissalare il baccalà

Dunque, approfondiamo come dissalare il baccalà. Se lo avete comprato sotto sale avrete davanti un filetto rigido. Prendetelo e sciacquatelo sotto l’acqua corrente.

Una volta tolto il primo strato di sale, tagliatelo in pezzi, disponetelo dentro una ciotola mettetelo in ammollo in acqua fredda e coprite la ciotola con un coperchio o con la pellicola.

Dopo 8 ore risciacquatelo e rimettetelo in ammollo. Ripetete questo procedimento ogni 8 ore per tre giorni. Una volta passato questo periodo di tempo il vostro baccalà sarà pronto per essere cotto. Ricordatevi di controllare la consistenza del pesce: se

Ingredienti Baccalà Fritto 

  • 700 grammi di baccalà
  • 150 grammi di farina
  • Olio, sale e pepe quanto basta

Procedimento Baccalà Fritto 

Prendete la farina e mettetela in una terrina. A questo punto prendete una pentola profonda e riempitela con dell’olio. Fatelo diventare bollente.

A questo punto prendete il baccalà e asciugatelo con un po’ di carta assorbente per togliere l’acqua in eccesso. Passatelo nella farina fino a quando non sarà uniformemente coperto, dopodiché mettetelo a friggere, tre pezzi al massimo per volta.

Assicuratevi che le fettine di baccalà friggano in maniera uniforme e che vengano perfettamente dorate. Prendete le prime fettine, lasciatele raffreddare e assaggiatene un pezzo.

Questo passaggio è importante perché se avete dissalato il baccalà la sapidità potrebbe comunque essere parecchio alta. Se vi accorgete che il baccalà è già salato limitatevi ad aggiungere un po’ di pepe prima di servire. Altrimenti aggiungete anche un pizzico di sale.