Una cena importante, una festa, un momento qualsiasi che prevede la presenza di tanti ospiti: quale che sia la vostra necessità è giusto che sappiate come piegare i tovaglioli in modo creativo per far colpo.

Riuscire a conciliare il buon cibo palermitano con una cornice creativa e colorata è sempre un’ottima idea: pensate a un buon antipasto come i carciofi in pastella, a un buon primo come gli anelletti al forno, a un secondo come il gli spiedini alla messinese e un dolce come la cassata con una bella tavola creativa attorno!

Per piegare i tovaglioli in modo creativo non servono abilità, anzi. In pochi gesti è possibile impostare in modo originale sia i tovaglioli di carta che quelli di stoffa. Servono solo pochi piccoli oggetti che tutti abbiamo in casa.

Tutorial per scoprire come piegare i tovaglioli in modo creativo

Noi di Palermo Food abbiamo scelto due tutorial che potete facilmente seguire per rendere la vostra tavola davvero straordinaria. Il primo ve ne mostra ben sei.

Si tratta di tecniche semplici e abbastanza veloci, che vanno dal fiocco più elaborato al segnaposto più creativo. Si può creare persino un portapane, semplice e d’effetto.

Ogni decorazione creativa è riutilizzabile per qualsiasi ricorrenza. Chiaramente, in base alla ricorrenza che state celebrando, può cambiare il colore dei vostri tovaglioli:

  • Compleanno del vostro bambino/bambina: azzurro o rosa;
  • Natale e feste natalizie: rosso, verde, bianco, argento;
  • Sera e pranzo di Capodanno: oro, rosso;
  • Festa di fidanzamento: bianco, blu, verde chiaro;
  • Anniversario di nozze: glicine, argento, oro, azzurro ghiaccio.

Se il primo tutorial non vi ha convinti, niente paura, ci sono altrii modi per riuscire a piegare i tovaglioli in maniera creativa, adatti a varie esigenze: potete persino realizzare una piccola giacchetta, un tenero pesciolino o un porta posate.

Per rendere la vostra attività più divertente e interattiva potete farvi aiutare dai bambini. Ricordatevi che potete anche: fare un bel fiocco: basta dividere il tovagliolo formando un triangolo con la punta verso l’interno e poi arrotondare il tutto verso il centro.

Una volta formato il fiocco potete fermarlo con un nastrino, con dello spago o con un anello ferma-tovagliolo.