pignolata-ricetta

Dopo la ricetta delle chiacchiere vi presentiamo la ricetta della pignoccata (o pignolata che dir si voglia). Si tratta di un vero must del periodo carnevalesco, che fa comunque la sua figura in qualsiasi altro periodo.

La pignolata è un dolce semplice fatto con gnocchetti di grano. Noi vi diamo la nostra ricetta, ma se la fate diversamente… ditecelo!

Pignolata: la ricetta

Per fare la pignolata bisogna perdere circa un’ora. La preparazione non è delle più semplici ma, fortunatamente, non è neanche eccessivamente complicata: potremmo definirla media. Ecco tutto ciò che serve!

Pignolata: ingredienti

  • 500 grammi Farina tipo 00
  • 50 grammi di burro
  • 50 grammi di zucchero semolato
  • Uova 3 intere più 1 tuorlo
  • 20 grammi d’acqua con un pizzico di cannella
  • Scorza di 1 limone
  • 1 pizzico di sale
  • Olio di semi per friggere e miele per guarnire

Pignolata: procedimento

Per prima cosa versate la farina setacciata in una ciotola abbastanza grande. Dopodiché aggiungete zucchero, pizzico di sale e scorza di limone.

Ora aggiungete l’acqua con il pizzico di cannella e le uova. Amalgamate il tutto a mano, anche energicamente. Quando l’impasto sarà compatto mettete tutto su un piano infarinato.

Quando sarete riusciti a trasformare l’impasto in un panetto, avvolgetelo in una pellicola e lasciatelo rassodare per almeno 1 ora nel frigorifero. Una volta fatto, mettete sul fuoco l’olio e fatelo riscaldare.

Mentre l’olio si scalda tagliate l’impasto a pezzi larghi e poi tagliatelo ulteriormente per formare degli gnocchetti rotondi. Mettetene a friggere pochi per volta.

Mano a mano che gli gnocchetti friggono, metteteli in una ciotola e andate versando il miele. Amalgamate il più possibile. Infine, quando avrete cotto tutto, servite. A vostra scelta potete spolverate o con un po’ di zucchero a velo o con delle codette di zucchero.

Ah, a proposito, volete conoscere la vera storia della pignolata? Cliccate qui!