Oggi vogliamo darvi un’idea per le vostre cene fredde proponendovi la ricetta di un vero must della cucina siciliana: l’insalata pantesca, un’esplosione di sapori che si ha una tradizione antica e che non lascia mai insoddisfatti.

L’insalata Pantesca è un piatto tipico dell’isola di Pantelleria e può essere realizzata in diverse varianti.

La cosa importante è mettere insieme tutti gli ingredienti che restituiscono l’atmosfera di Pantelleria, in particolare i capperi, che sono uno dei prodotti d’eccellenza dell’isola.

Insalata pantesca, gli ingredienti

La ricetta che vogliamo darvi oggi è una ricetta base. Ricordatevi che se volete fare un piatto ancora più completo potete aggiungere dei tocchetti di mozzarella o, ancora meglio, del pesce tagliato a pezzetti.

L’insalata pantesca è buonissima anche con pezzi di polpo bollito, quindi non fatevi problemi e sbizzarritevi, aggiungendo gli ingredienti che più vi piacciono.

  • 1 kg di patate novelle
  • 800 grammi di pomodorini
  • 100 grammi olive nere
  • 20 grammi di capperi di Pantelleria
  • 10 grammi di basilico
  • 2 cipolle rosse
  • 200 ml di aceto di vino rosso
  • 1 rametto di rosmarino
  • Olio, sale, pepe quanto basta

Per fare la vostra insalata la prima cosa da fare è lavare le patate. Una volta lavate mettetele in una pentola d’acqua fredda con un po’ di sale e fatele lessare.

Una volta cotte (ci mettono circa 30/40 minuti) lasciatele raffreddare, dopodiché sbucciatele e tagliatele a fette poco spesse.

Anche se la tentazione è quella di farle a tocchetti, optate per le fette: sarete più fedeli alla ricetta e il risultato sarà anche migliore.

Prendete ora le cipolle e tagliatele a fette sottili. Mettete le fette a bagno nell’aceto per circa 20 minuti, dentro una ciotola capiente.

Nel frattempo lavate i pomodorini e tagliateli a metà (o anche in quarti). Finita questa operazione metteteli a scolare e dedicatevi alle olive nere.

Le olive vanno prima denocciolate accuratamente: se sono abbastanza vecchie (e quindi morbide) potete cercare di spingere via il nocciolo con le dita, altrimenti aiutatevi con gli appositi strumenti.

Una volta denocciolate, tagliatele in fette sottili o a rondelle. Finita questa operazione scolate le fette di cipolla e mettete tutto dentro un’insalatiera. Non buttate tutto l’aceto in cui erano immerse le cipolle: lasciatene un po’ da parte.

Passate ai capperi: sciacquateli, strizzateli e mettete anche loro dentro la ciotola. Aggiungete l’origano, mettete sale pepe e spezzettateci sopra il basilico.

A questo punto condite con l’olio e con un po’ dell’aceto che avevate messo da parte. La vostra insalata pantesca è pronta!