Che si mangia stasera? Mentre ve lo state chiedendo noi di PalermoFood arriviamo puntuali con la nostra ricetta del giorno, proponendovi un secondo piatto di mare davvero gustoso: il nasello alla palermitana.

Il nasello alla palermitana è una ricetta profumata che piace sia agli adulti che ai bambini, e che potete facilmente realizzare per dare vita a una cena gustosa.

Ricetta nasello alla palermitana

Il nasello alla palermitana è un piatto dai sapori caratteristici, che porta con sé tutta la sapienza della cucina sicula. Ecco tutti i passaggi per realizzarlo.

Nasello alla palermitana, ingredienti

Anche se c’è chi tenta di replicare la ricetta acquistando il nasello congelato o in tranci, il nostro consiglio è quello di acquistare il pesce fresco. Non soltanto la ricetta acquisterà un sapore unico, ma sarete sicuri di avere davanti qualcosa di buono.

Le nostre dosi sono indicative e bastano per due persone, ma se avete dei dubbi moltiplicatele o chiedete al vostro pescivendolo di fiducia, che saprà indirizzarvi.

  • 1 kg di nasello
  • 100 grammi di pangrattato
  • 10 grammi capperi dissalati
  • 5 acciughe salate
  • 1 limone
  • Olio, sale, pepe e rosmarino quanto basta

Procedimento e passaggi per la ricetta

Prendete il vostro nasello e procedete all’eviscerazione. Lavatelo, dopodichè procedete a spinarlo. Cercate di fare queste operazioni senza fretta, mantenendo il pesce il più possibile intatto.

Concluse queste operazioni, mettete il vostro nasello in una pirofila rettangolare abbastanza capiente: badate che sia tutto dentro la pirofila e che non ne fuoriesca neanche un pezzettino.

Adesso prendete il limone, apritelo, prendete una scodella e spremetene il succo. Nella stessa scodella aggiungete sale, olio, pepe e rosmarino, creando una gustosa marinatura con la quale dovrete poi provvedere a coprire il pesce.

Coperto il pesce con la marinatura, lasciatelo riposare e passate alle acciughe: prendete una padella, coprite d’olio il fondo e cominciate a farle sbriciolare, aggiungendo i capperi e un altro po’ di rosmarino.

A questo punto prendete questo “sughetto” alle acciughe e spennellate il nasello. Prendete ora il pangrattato, prendete il nasello e passatecelo in maniera da panarlo in maniera uniforme.

Nel frattempo preriscaldate il forno a 200 gradi. Una volta panato il pesce, se vi è rimasta della marinatura, mettetegliela sopra. Infornate per 15 minuti e… il vostro nasello è pronto, croccante e delizioso!