pasta-ncasciata

Avete presente la faccia contenta del Commissario Montalbano, quando la sua cuoca Adelina gli mette sul tavolo quella grossa teglia di pasta dall’aspetto croccante? Quella si chiama pasta ncasciata e oggi vi vogliamo dare la ricetta.

La pasta ncascasciata (o ncaciata) è praticamente identica agli anelletti al forno di cui vi abbiamo già parlato (e di cui vi abbiamo dato la ricetta), ma differisce appunto perché non vengono usati gli anelletti. Inoltre cambiano leggermente gli ingredienti.

Pasta ncasciata, la ricetta passo per passo

Per fare la pasta ncasciata ci vuole giusto un po’ di pazienza. Ci teniamo a ricordarvi che essendo un piatto diffuso in tutta l’isola potreste trovare delle differenze con la “vostra” ricetta: questo perché ne esistono talmente tante varianti che è davvero difficile identificarne una come unica e originale.

Pasta ncasciata: tutti gli ingredienti

    • 400 grammi di rigatoni
    • 450 grammi di passata di pomodoro
    • 200 grammi di pangrattato
    • 150 grammi di caciocavallo (o pecorino)
    • 100 grammi di prosciutto a dadini
    • 1 uovo sodo
    • 1 melanzana
    • 1 spicchio d’aglio
    • Alcune foglie di basilico
    • Olio, sale e pepe quanto basta

Ricetta pasta ncasciata: tutti i passaggi

Prendete l’uovo, mettetelo in acqua bollente e fatelo diventare sodo. Mentre cuoce ‘rendete la melanzana, pulitela e tagliatela a quadratini spessi. Una volta pronto l’uovo, prendetelo e tagliate anche quello in quadratini. Tagliate anche l’aglio, finemente.

Prendete ora una pentola, mettete un po’ d’olio sul fondo e fate dorare l’aglio. Unite ora la salsa, mettete un po’ di sale e pepe aggiungete due foglie di basilico. Fate restringere a fiamma bassa per circa venti minuti.

Mentre la salsa si restringe prendete un pentolino, metteteci dell’olio per friggere e fatelo riscaldare. Una volta ben caldo mettete le melanzane e fatele friggere finché non diventano dorate. Fatele scolare e mettetele su un vassoio con carta assorbente.

A questo punto mettete sul fuoco una pentola con l’acqua e metteteci i rigatoni. Cuoceteli e scolateli a metà cottura: anche se vi sembrano crudi continueranno a cuocere in forno. Metteteli poi nella pentola con la salsa di pomodoro, unite le melanzane, il prosciutto e il caciocavallo (o pecorino). Aggiungete anche le uova sode.

A questo punto accendete il forno a 180°, prendete una pirofila, ungetela con dell’olio e metteteci del pangrattato. Poi metteteci la pasta e cospargetela con caciocavallo (o pecorino) e altro pangrattato. Mettete il tutto nel forno per venticinque minuti.

Passati i venticinque minuti togliete la pirofila dal forno, fate raffreddare per un paio di minuti e servite. Tutti a tavola!