C’è un ingrediente tutto siciliano che dovremmo usare più spesso per la sua bontà: si tratta del pomodoro pachino, che viene in particolare dalle province di Siracusa e Ragusa.

Il pomodoro pachino è noto anche con il nome di pendolino ed è un prodotto IGP, ovvero ad indicazione geografica protetta. Questa significa che le sue coltivazioni si trovano in una determinata area e sono ottimizzate.

Ha una storia molto particolare, che oggi vi vogliamo raccontare. In principio si chiamava Rita e aveva persino una sorella, Noemi. Non ci credete? E allora leggete!

La storia antica del Pomodoro Pachino

La coltivazione del pomodoro nella zona di Pachino risale al 1925. Allora, però, si trattava di pomodori ordinari, di dimensioni e sapore normali, che venivano usati prevalentemente per le insalate.

Negli anni Cinquanta si iniziarono a usate nuovi tipi di coltura e poi, negli anni Sessanta, si usarono tecniche di forzatura e difese della coltura allo stato primordiale.

Rita e il Pomodoro Pachino di oggi

Fin qui niente di strano e nessun nome da donna, vero? Certo, perché la svolta avvenne nel 1989, quando un’azienda israeliana produttrice di sementi, la HaZera Genetics, agendo tramite la società controllata “Cois 94 spa” produsse due nuove varietà.

Queste varietà sono state ottenute partendo dal classico incrocio tra piante con caratteristiche diverse al fine di produrre gli effetti sperati sulla generazione successiva.

L’incrocio diete vita a Noemi e Rita. Ora, mentre Noemi è scomparsa, soppiantata da diversi altri tipi di coltivazione, Rita si è affermata per la sua peculiarità: quella di essere una bella pianta “a grappolo”.

Proprio la variante Rita è quella che viene adesso conosciuta con il nome commerciale di pomodoro pachino.

Il nome commerciale è registrato per garantire al consumatore che con tale nome sia possibile commercializzare solo quel tipo di pomodori, coltivati nella zona geografica indicata dall’IGP, e con particolari tecniche e modalità di coltivazione.

Varianti del Pomodoro Pachino

Il pomodoro pachino si contraddistingue per la sua bontà, per la sua forte resistenza post raccolta e per un colore brillante e attraente.
Le sue varianti più note sono:

  • Pomodoro Ciliegino 
  • Costoluto (grosso, verde scuro e brillante)
  • Tondo liscio (piccolo, verde scuro e dal sapore intenso).