zucca in agrodolce
Zucca in agrodolce

I sapori e gli odori tradizionali trovano particolare spazio nella zucca in agrodolce. Si tratta di un piatto gustoso che viene usato come antipasto e che ha un nome tradizionale molto particolare: viene chiamato o ficatu ri setti cannola.

Si racconta infatti che sia nato nel mercato della Vucciria, e che gli ambulanti la vendessero come alternativa al ben più costosto fegato in agrodolce, che veniva consumato a più non posso da nobili e altoborghesi.

Ottima per aprire l’appetito ma altrettanto efficace come secondo piatto per vegani e vegetariani, questa pietanza è diventata una delle più famose ricette tradizionali siciliane. E oggi noi vi forniamo la ricetta.

Zucca in agrodolce: ingredienti e procedimento

La zucca in agrodolce è una ricetta regionale e ha tante versioni che variano di zona in zona, di città in città e persino di famiglia in famiglia. Ecco quella che vi consigliamo:

Ingredienti per sei persone:

  • 2kg Zucca rossa
  • 500 grammi zucchero
  • 80 grammi aceto di vino bianco
  • 3 spicchi d’aglio
  • Sale, pepe e olio quanto basta

Procedimento:

Prendete la zucca e togliete completamente la buccia. Dopodiché iniziate a tagliarla a fette non troppo fine: lo spessore è molto importante per mantenere la consistenza che rende così famosa la ricetta.

Prendete ora un pentolino e versateci dentro l’olio evo da scaldare per friggere la zucca. L’olio dovrà essere ben caldo, o la zucca ne assorbirà troppo e diventerà davvero immangiabile. Quando pensate che sia pronto, mettete le fettine di zucca (massimo a due a due) e cuocetele per una manciata di minuti.

Ricordatevi che la zucca non dovrà essere morbida, quindi fate molto attenzione a non cuocere troppo. Scolate le fettine di zucca e lasciatele raffreddare. Dopodiché affettate l’aglio (attenzione: affettatelo, non tritatelo!).

A questo punto, in un pentolino, mettete un bicchiere d’olio d’oliva e aggiungete l’aglio affettato. Versate poi cinque cucchiai di zucchero, mescolando, e l’aceto di vino bianco. Fate stringere a fuoco vivo, mescolando. Quando sarà abbastanza caldo e l’aglio sarà leggermente dorato, spegnete.

Disponete le prime fettine sul fondo di una ciotola e cominciate a coprire con il condimento. Continuate così, di strato in strato, fino a quando tutto sarà perfettamente coperto. A questo punto potete fare raffreddare e poi potrete servire.

Consigli finali

Questa è senz’altro la ricetta più semplice, ma ci sono anche alcune varianti e ci sentiamo di consigliarvene una: quella con la menta fresca.

Per realizzarla basta tritare della menta e metterla tra gli strati. Vi consigliamo anche di conservare la zucca in frigo, ma di non servirla freddissima: fredda è ottima, ma congelata proprio non va bene!