scaccia
Scaccia

Anche se non è una pietanza tipica di Palermo, sicuramente ne avete sentito parlare almeno una volta. La <strong>scaccia</strong> è un piatto molto gusto, prevalentemente legato alle tradizioni street.

Si tratta di un prodotto da forno, una specie di “focaccia” artigianale a base di pane che conta su una farcia variegata.

Un calzone che calzone non è

Questo piatto siciliano somiglia moltissimo al classico calzone, ma non lo è: l’intero procedimento di realizzazione è diverso e l’origine è contadina.

Viene chiamata anche scacciata o impanata. Il secondo nome, che viene molto usato in provincia di Siracusa, potrebbe venire dallo spagnolo “empanada”.

Come quasi tutte le ricette siciliane il piatto nacque in periodi di grande povertà e per un certo periodo fu alla base dell’alimentazione di intere famiglie che cercavano di arrangiarsi.

Il periodo era più o meno quello del Regno di Sicilia: a tavola i contadini e gli abitanti delle zone rurali iniziarono a condire il pane con gli avanzi, con le verdure, con la carne, con tutto quello che capitava sotto tiro.

Con il tempo cominciò a essere servita con verdure e patate e, a un certo punto, divenne persino famosa perché il principe di Paternò la collocò tra le pietanze del suo festeggiamento natalizio.

Varianti e molto altro ancora


In genere la scaccia prevede una pasta di pane morbida e ben lievitata, con un colore bronzeo e un ripieno molto compatto e morbido. Le verdure usate devono essere fresche ma devono essere cotte almeno 24 ore prima per evitare che rilascino acqua.

Nel ragusano la scaccia è sempre rettangolare e chiusa cu “ggiru”, ovvero con una sort adi treccia. In questa zona viene usata molto la ricotta e gli ingredienti prediletti sono pomodoro, acciughe, prezzemolo, cipolla e carne.

A Siracusa, invece, si preferisce la versione che è nata più tardi, ovvero quella con le patate. La scaccia si può trovare anche in altre parti della Sicilia,generalmente nei panifici, e vengono usate gli ingredienti più svariati: dagli spinaci alla scamorza, dalla salsiccia alla bietola.

Qualsiasi sia la versione, l’esperienza è sempre eccellente: si prova una vera e propria esplosione di sapori!