Cucinare un secondo tipico siciliano ed essere sicuri di colpire nel segno? Si può, con la ricetta del lacerto aggrassato. Si tratta di un piatto tipico della tradizione siciliana che si trova praticamente ovunque e che viene spesso servito anche nei ristoranti.

Essendo una ricetta dalla grande diffusione è davvero difficile fornire una ricetta che si possa definire “tradizionale”: in Sicilia questo piatto viene preparato e profumato in vari modi.

Pur cambiando gli ingredienti e alcune particolarità, il lacerto aggrassato rimane comunque qualcosa che ogni siciliano ha mangiato almeno una volta nella vita. Noi vi passiamo la nostra ricetta, ma se c’è qualcosa che i vostri nonni o genitori aggiungevano, fate pure.

Il lacerto aggrassato: la ricetta di un piatto succulento

Se c’è una costante, è che il lacerto deve cuocere molto molto lentamente. Armatevi dunque di pazienza e fate i conti con il vecchio detto che dice che chi va sano va piano e va lontano (e mangia pure bene!).

Ingredienti per 4 persone

  • 700 grammi di lacerto
  • 500 grammi di patate
  • 300 grammi di piselli
  • 200 grammi di carote
  • 200 ml vino bianco
  • 3 cipolle
  • Olio, sale, pepe quanto basta
  • 1 dado per brodo

Procedimento

Prendete una pentola e mettere a bollire le patate. Poi, passate al lacerto: in base a quanto vi sentite abili legatelo con lo spago da cucina oppure acquistatelo già legato, chiedendo la vostro macellaio di fiducia di fare questo lavoro per voi. Salate il lacerto già legato e fatelo rosolare lentamente, fino a quando non sarà “leggermente” scurito.

A questo punto tagliate finemente la cipolla e fatela appassire, a fiamma bassa. Nel frattempo prendete le carote, tagliatele, poi prendete i piselli e cominciate a bollire entrambi gli ingredienti, leggermente. Controllate con una forchetta le patate: quando vi sembreranno già cotte (dovranno essere molto morbide)scolatele e fatele raffreddare.

Mettete il lacerto rosolato a cuocere a fiamma bassa insieme alla cipolla e aggiungete, lentamente, il vino: mettete poi dell’acqua, il dado da brodo e i piselli, e cominciate lentamente a fare stringere il tutto, fino a quando il risultato sarà una cremina morbida e densa.

Nel frattempo, tagliate le patate in piccoli pezzi. Spegnete il fuoco, aggiunge le patate tagliate e date un’ultima mescolata. Servite caldo e, se volete, aggiungete del rosmarino. Tutti a tavola!