arancine-fatte-in-casa
Arancine fatte in casa

Ci avete sempre pensato ma non vi siete mai cimentati, vorreste provare ma non sapete da dove iniziare? Beh, non avete più scuse: con questa ricetta per le arancine fatte in casa potete sbizzarrirvi e farne davvero tanto, ottenendo un risultato davvero ottimo.

Arancine fatte in casa: ricetta per 20 persone

Meglio abbondare che scarseggiare, dice il vecchio detto. Con le dosi che vi proponiamo tutti avranno la propria arancina. Se ritenete che sia troppo, dimezzate le dosi.

Ingredienti e procedimento per il riso:

  • 1,5 chili di riso per risotti (carnaroli, originario o arboreo)
  • 3 litri di acqua
  • 2 bustine di zafferano
  • 150 grammi burro
  • 1 dado
  • Sale quanto basta

Versate il riso in acqua a freddo e cuocere lentamente, a fuoco medio. Contemporaneamente fate sciogliere il burro in un pentolino e, una volta sciolto, versatelo nella penta e mescolate. Aggiungete il dado e, quando l’acqua arriva a ebollizione, lo zafferano. Finita la cottura scolate il riso e lasciatelo raffreddare.

Ingredienti e procedimento per il ragù:

    • 600 grammi di tritato di bovino
    • 40 grammi di concentrato di pomodoro
    • 300 grammi di piselli
    • 300 grammi di caciocavallo
    • 1 gambo di sedano, 1 carota, 1 cipolla, 2 foglie d’alloro
    • sale e pepe quanto basta

Per realizzare il ragù occorre come prima cosa tagliare la carota, la cipolla e il sedano nel modo più fino possibile. Dopodiché bisogna prendere un tegame largo e fare cuocere questi ingredienti a fuoco lento. Ai primi segni di cottura, aggiungete il tristato e fate cuocere fino a fuoco lento fino a quando non sarà rosolato.

A questo punto sfumate con il vino bianco portando la cottura a fuoco medio e aggiungete le foglie d’alloro, i piselli e il concentrato di pomodoro allungato con un po’ d’acqua. Dopodiché aggiungete sale e pepe quanto basta e fate cuocere per un’ora e mezza. Una volta cotto togliete le foglie d’alloro, aggiungete il caciocavallo e lasciate raffreddare.

Ingredienti e preparazione del condimento al burro:

  • 400 grammi di dadini di prosciutto
  • 100 grammi di provola
  • 300 ml di besciamella

A meno che non decidiate di preparare la besciamella per conto vostro, questo è sicuramente il procedimento più semplice: bisogna prima tagliare la provola (o la mozzarella, o la scamorza, a vostra scelta) in dadini molto simili a quelli del prosciutto.
Dopodiché, tutto va messo in una ciotola insieme alla besciamella leggermente scaldata. Badate che non sia bollente o il formaggio fonderà del tutto e non potrete più recuperarlo.

Mettere insieme l’arancina e darle forma:

Una volta raffreddati tutti gli ingredienti occorre prendere il riso e fare una piccola conca. Dentro questa conca andrà collocato il condimento che preferiamo. Aggiungendo con cautela il riso, bisogna formare una palla e compattarla, aiutandoci tenendo le mani sempre umide.

Panare e poi friggere:

Quando l’arancina è ben formato occorre passarla in una lega leggera fatta di farina e acqua. Una volta che avete fatto il passaggio e vi siete assicurati della compattezza dell’arancina, potete passarla nel pangrattato. A questo punto l’arancina è pronta per essere fritta. Ricordatevi di usare un tegame abbastanza profondo, o rischiate che cuocia male. Finiti questi ultimi passaggi… buon appetito!