suino-nero-dei-nebrodi

Se siete siciliani e vi siete recati nei boschi dei Nebrodi, che si trovano all’interno dell’omonimo Parco Naturale, vi sarete accorti che spesso sono recintati. Perché? Per via del Suino Nero dei Nebrodi.

Il suino nero dei nebrodi è un animale molto speciale, che viene allevato per essere poi macellato e realizzare alcuni dei più caratteristici salumi siciliani.

Suino Nero dei Nebrodi: allevamento

Il suino nero dei Nebrodi è molto simile al cinghiale: non è mansueto o domestico, è di taglia piccolo e come si può capire dal nome è tutto nero.

L’allevamento di questo suino ha origini antiche: resti fossili e documenti scritti testimoniano la presenza di questi animali fin dal periodo della colonizzazione greca. Vengono allevati allo stato semi-brado e brado in zone adibite a pascolo.

L’importanza e la tutela della tecnica di allevamento, la particolarità di questi suini e il territorio in cui essi sono allevati, hanno fatto sì che entrassero a far parte dei prodotti-presidio Slow Food.

La razza nei secoli si è evoluta in virtù della scarsezza dei pascoli e della mancanza di boschi, aspetti tipici del territorio siciliano.

È diventata alta di gambe, con i diametri trasversali ridotti, gobba, con testa molto allungata, atta quindi al pascolo ed alla ricerca dei tuberi e delle ghiande nel bosco.

È un tipo di maiale molto resistente, e ne esistono diverse migliaia. Il suino Nero Siciliano è attualmente una razza ufficialmente riconosciuta e dotata di registro anagrafico, gestito dall’ANAS – Associazione Nazionale Allevatori Suini.

I soggetti iscritti al registro alla fine del 2007 erano 1223, mentre ad oggi si stima la presenza sul territorio siciliano di circa 2000 capi. Di questi capi solo 850 sono scrofe riproduttrici in fase di allevamento, il che ha portato all’inclusione della razza nella lista delle razze autoctone in via di estinzione.

Il 70% di tutta la popolazione di questa razza si trova principalmente nella zona montuosa dei Nebrodi nella Sicilia nord-orientale.

Suino Nero dei Nebrodi: specialità

Gli allevatori hanno delle piccole aziende e si occupano di tutto, dalla nascita al confezionamento dei salumi. Proprio perché vengono da piccole aziende, però, i prodotti non arrivano sul grande mercato.

Il suino nero dei Nebrodi offre carni di altissima qualità, tra cui il capocollo, la salsiccia fresca e essiccata, il salame detto fellata, la pancetta, e i prosciutti.

In tutto il territorio dei Nebrodi vengono organizzate delle specifiche sagre, che servono per degustare al meglio questi prodotti.